Diciotti, Di Maio: ‘Se non si decide sulla redistribuzione dei migranti il M5S non darà soldi all’Ue’



“Se l’Unione europea si ostina con questo atteggiamento, se domani dalla riunione della Commissione europea non esce nulla e non decidono nulla sulla nave Diciotti e sulla redistribuzione dei migranti, io e tutto il MoVimento 5 Stelle non siamo più disposti a dare 20 miliardi all’ Unione europea”.

Così Luigi Di Maio su Facebook condividendo un video nel quale parla con i giornalisti.

“Condivido pienamente quello che ha detto ieri il presidente Conte. L’Unione Europea deve battere un colpo. Allo stesso tempo siamo attentissimi alle condizioni di salute e di rispetto dei diritti umanitari a bordo della Diciotti: sono stati fatti sbarcare i minori.
E dico a tutti che il governo è compatto. E rilancio un’altra cosa: in questi mesi noi abbiamo avuto modo di vedere come funzionava la linea morbida nei confronti dell’Unione Europea. Io sulla linea dura voglio fare un’altra proposta, e lo dico come capo politico del Movimento: se l’Unione Europea si ostina con questo atteggiamento, cioè se domani dalla riunione della Commissione Europea non esce nulla, non decidono nulla sulla nave Diciotti e sulla redistribuzione dei migranti, allora io e il Movimento 5Stelle non saremo più disposti a dare 20 miliardi all’ Unione europea ogni anno. Ce ne prendiamo una parte, e non siamo disposti, se non ci aiutano, a votare una legge di bilancio che preveda ancora il finanziamento di 20 miliardi”.

Nave Diciotti, Conte: ‘Cosa aspetta l’Europa a intervenire per redistribuire i migranti?’

Nella serata di ieri il premier Giuseppe Conte ha scritto su Facebook: “Le Istituzioni europee, che pure su mia sollecitazione avevano accolto l’idea di una ‘cabina di regia’ utile a gestire le emergenze degli sbarchi, cosa aspettano a intervenire per operare la redistribuzione dei migranti che sono a bordo della nave italiana Diciotti, ancorata nel porto di Catania?”

Fonte:www.silenziefalsita.it