‘Asia Argento mi ha violentato’: Deve versare 380mila dollari di risarcimento



Negli ultimi tempi Asia Argento è al centro dell’attenzione sia per il caso Weinstein che per la accuse fatte al vicepremier Matteo Salvini. L’attrice italiana che è tra le più importanti attiviste del movimento ‘#MeToo’ contro le molestie sessuali. A quanto pare si sarebbe recentemente accordata per risarcire un giovane attore americano. Per quale motivo? Il minorenne la denunciò per essere stato aggredito sessualmente quando lui aveva soli 17 anni.
La Argento costretta a pagare 380 mila euro al giovane attore Bennett

Secondo quanto riportato dal noto quotidiano americano ‘New York Times’ , Asia Argento avrebbe sborsato ben 380mila euro per fermare la minacciata azione legale diel giovane Jimmy Bennett, oggi 22enne. Tutto questo è accaduto poco dopo avere svelato lo scorso ottobre che il magnate del cinema Harvey Weinstein l’aveva violentata. Asia Argento e Bennett hanno recitato in una pellicola cinematografia del 2004.

Il film si intitola ‘Ingannevole è il cuore più di ogni cosa’, in cui la figlia di Dario Argento interpretava la madre prostituta del giovane artista. Il 22enne Bennett ha dichiarato di avere avuto un rapporto sessuale con Asia Argento in un albergo della California nel 2013, quando lui era ancora minorenne.
Il selfie di Asia Argento a letto con Jimmy Bennett sarebbe autentico

L’avviso di azione legale dice che l’incontro avrebbe traumatizzato del tutto Jimmy Bennett e danneggiato la sua carriera cinematografica. Inoltre, secondo quanto riportato dal ‘New York Times’: il giornale statunitense ha scritto di avere ricevuto documenti giudiziari che includevano un selfie di Asia Argento con Bennett a letto. In più, tre persone che conoscono bene questo caso avrebbero affermato che i documenti sarebbero veri. Una brutta tegola per l’attrice di casa Asia Argento nostra che si trova nuovamente sui giornali per una vicenda legata alla violenza sessuale.

Fonte:www.kontrokultura.it