Venezia, 14enne in gita scolastica violentata da due coetanei: salvata da un compagno di classe



Ha solo 14 anni la ragazzina che ha rischiato di essere violentata da due coetanei. La ragazza a è stata trascinata in un sottoportico dai due ma per fortuna l’immediato intervento di un altro ragazzo della casa ha sventato la violenza

Una 14enne è rimasta vittima di un tentativo di violenza sessuale, un’esperienza che ha lasciato lei, gli insegnanti e i suoi compagni di classe senza parole. Se non fosse intervenuto in suo soccorso un altro compagno di classe, per la 14enne si sarebbe messa molto male. I due ragazzi che l’hanno aggredita sono poco più grandi lei. Secondo quanto scritto nei giornali locali, l’adolescente aveva conosciuto i suoiaggressori, un veneziano e uno straniero, durante un giro in città con le amichette di classe. I due aggressori l’hanno trascinata in un sottoportico con molta forza, senza che nessuno dei compagni e dai passanti se ne accorgesse. Secondo una prima ricostruzione, uno dei due avrebbe fatto da palo, mentre l’altro provava a violentarla.

Uno dei compagni però si è accorto che c’era qualcosa che non andava. Ha raggiunto in fretta la ragazza nel sottoportico ed è riuscito a farli scappare i due uomini. Un gesto da vero erore che è riuscito ad evitare il peggio per la ragazzina. Dopo la 14enne è stata raggiunta dalla Polizia, dagli insegnanti e dai compagni: la ragazza era in stato di schock come le sue amiche che erano a pochi metri da lei quando è stata portata via dai due uomini. La classe, una terza media era a Venezia in gita scolastica. Sicuramente la ragazza è molto grata al suo coraggioso compagno di classe e la sua famiglia troverà il modo per ringraziarlo. Alla polizia, la ragazza ha fornita una dettagliata descrizione dei due uomini, uno dall’evidente accento veneziano, l’altro straniero. u