Luciana Littizzetto e la ‘scoreggia’: volgarità in Rai, la polemica sui social



Luciana Littizzetto sa come far parlare di sé. Questa volta però il suo monologo non è piaciuto molto ai telespettatori. Ecco cosa ha detto Luciana

Luciana Littizzetto l’ha sparata troppo grossa. Questa volta, il suo affezionatissimo pubblico ha storto un po’ il nasino. Il suo monologo sulla lavastoviglie fatto a Che tempo che fa che non è piaciuto a molti: la comica torinese è arrivata in studio dal presentatore, Fabio Fazio con alcuni cestini di detersivi dai nomi strani e ha fatto scherzato in particolare sul modo di definire le compresse per pulire le stoviglie. Ha posto qualche domanda relativo all’uso migliore di queste pastiglie e sulle profumazioni più amate dei detersivi per la lavatrice, come il muschio bianco che – in realtà- non esiste.

Nel monologo, per scatenare l’ilarità nel pubblico ha anche inserito la parola scoreggia, cosa che non è piaciuta, in particolare agli utenti di Twitter che sono insorti contro la comica. L’hanno accusata di volgarità e di comicità becera e retrò. Sicuramente la parola scoreggia non è fine, ma forse gli utenti hanno un tantino esagerato. Adesso che il canone è obbligatorio per tutti e non si può trovare alcuno escamotage per evitarlo, molti utenti lamentano la scarsità del servizio pubblico offerto dalla Rai.

È sicuramente strano però che una parola come “scoreggia” infastidisca di più di alcune scene di violenza in Tv, non trovate? Rivelateci la vostra opinione.