“Attenti alla Lattuga”: già 112 casi di infezione



La lattuga non manca mai sulle nostre tavole, perché è un alimento povero di grassi, buono e leggero. Non sempre però è esente da pericoli. Negli Usa sono già 112 i casi di infezione

La lattuga è un alimento che piace a tutti e si consuma soprattutto nel periodo estivo. D’estate tutti vogliamo mangiare in modo leggero e spesso, per perdere peso, ricorriamo proprio a questo condimento. Ma non sempre la lattuga è esente da rischi. Sono più di 120 i casi segnalati in 25 Stati americani nelle ultime settimane, in cui la lattuga è risultata pericolosa e causa di infezione. C’è stato persino un caso di morte oltreoceano che ha fatto lanciare l’allarme. La causa è, infatti, un’infezione alimentare provocata dal batterio Escherichia coli, rilevato nella lattuga. I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc), nello specifico, hanno in121 casi di infezione tra persone di età compresa fra 1 e 88 anni, secondo quanto rivelato dal ‘New Scientist’.

Il primo a morire è un cittadino californiano. Il batterio E.coli provoca diarrea, vomito e crampi allo stomaco, sintomi simili a quelli influenzali e può portare a insufficienza renale, che è stata riportata in 14 delle 52 persone che sono state ricoverate a causa dell’infezione. Gli esperti hanno sottolineato che a provocare tutti questi sintomi è stato un avvelenamento alimentare alla lattuga coltivata nella regione di Yuma, in Arizona, che rifornisce tutti gli Stati Uniti di questi ortaggi nei mesi invernali.

Pare che il focolaio sia localizzato in una prigione dell’Alaska, dove 8 detenuti si sono ammalati dopo aver mangiato lattuga romana. Ma non ci è ancora dato sapere da dove ha avuto origine l’epidemia. Peter Cassell della divisione Food Safety della Food and Drug Administration afferma che l’agenzia sta lavorando per scoprirlo.